Il Pianello torna a splendere con Borgo inVita

Nel borgo di San Gerardo Majella un ricco percorso enogastronomico, artigianale e culturale

0
3504

L’antico e suggestivo Borgo Pianello di Muro Lucano sarà nuovamente teatro di un ricco percorso enogastronomico, artigianale e culturale che ha già riscosso ampio successo nelle passate edizioni. L’appuntamento con Borgo inVita è per il week end del 19, 20 e 21 agosto. L’Associazione Muro inVita, per il quarto anno consecutivo, punta alla valorizzazione del primo nucleo abitativo della città, nonché quartiere natale di San Gerardo Majella, patrono di Muro Lucano e della Basilicata. Tante le novità in programma in un percorso che si preannuncia sempre più ampio. Circa trenta infatti, sono i punti espositivi tra prodotti tipici della cucina locale, rievocazione degli antichi mestieri, oggettistica e spazi culturali di assoluto rilievo. Dagli strascinati mollicati con i peperoni cruschi al provolone impiccato, passando per arrosticini, tartufo e altre prelibatezze imperdibili. Un menu ricco, così come lo è l’intrattenimento. Tanto spazio per la musica popolare: sul palco saliranno i Renanera, El Besito de la Chinita e i Briganti del Liscio. E poi l’esibizione dei ragazzi del Club New Muro Dance e animatori che già dal pomeriggio saranno pronti a far divertire i più piccoli. E ancora “la banda jazz”, un gruppo di quindici persone tra giocolieri e trampolieri che contribuiranno a rendere davvero speciale l’atmosfera nell’antico borgo.

I ragazzi dell'associazione Muro inVita
I ragazzi dell’associazione Muro inVita

L’Associazione Muro inVita ha pensato proprio a tutto. Per turisti e visitatori ci sarà la possibilità di usufruire di visite guidate gratuite nei luoghi di San Gerardo Majella con la casa del Santo che sarà aperta al pubblico fino alla mezzanotte. E per chi è interessato, vi è anche la possibilità di soggiornare grazie ad appositi pacchetti studiati per la situazione. Un percorso in cui trova spazio anche l’integrazione culturale in un momento storico particolare: i ragazzi del centro SPRAR infatti, avranno uno stand in cui esporranno le loro creazioni. Borgo inVita è un evento che cresce sempre di più grazie anche alla collaborazione dell’imprenditoria locale, profondamente legata alle proprie radici e ad un luogo magico come il Borgo Pianello. In particolare, tra gli altri,  la famiglia Tarricone, che oltre a garantire una consistente fornitura di nuove e diverse varietà di birra artigianale, ha concesso all’Associazione molte case del Borgo. Un gran bel segnale in ottica di collaborazione e cooperazione per il bene della comunità. Aspettative alte anche per questa quarta edizione. La grande partecipazione registrata da molti centri della regione, autorizza a sperare in positivo, come spiega anche il Presidente dell’Associazione, Massimo Cella: “ogni anno lo  sforzo è sempre maggiore. Abbiamo l’obiettivo di migliorarci sempre, Muro Lucano merita tutte le attenzioni del caso per il grande patrimonio storico e culturale che si ritrova. Il nostro fine è quello di valorizzarlo. Le numerose presenze delle passate edizioni – sottolinea Cella – ci autorizzano a pensare in grande. Speriamo che questa quarta edizione possa essere apprezzata più delle precedenti”. Valorizzare il territorio è dunque il centro gravitazionale di questa giovanissima associazione. Quale modo migliore che farlo in un Borgo tutto da vivere come quello del Pianello e nel segno dei sapori, della musica popolare e di mestieri purtroppo in via di estinzione. Un segnale di speranza per il futuro, nel segno dell’autenticità.